Mission DAI

I PRINCIPI DELL'ASSOCIAZIONE
CON LE REGOLE DELL'IMPRESA

Leggi Tutto

2006piu autunno

SFOGLIA IL NUOVO NUMERO DEL NOSTRO GIORNALE

Leggi Tutto

"IL BENE DELL'IMPRENDITORE COINCIDE CON IL BENE PUBBLICO"

Bernardi Carini Winter SchoolPerché la scelta di diventare un imprenditore? Si è aperta con questa domanda la terza sessione della scuola di politica Winter School, quest’anno alla sua nona edizione dedicata al tema del lavoro. Nel Salone d'onore della Scuola di Amministrazione Aziendale di Torino, Franco Bernardi, Fondatore e Presidente di Illumia Spa e Pierpaolo Carini, Presidente del Consiglio di Gestione del Gruppo Egea hanno dato risposta al quesito attingendo dalle proprie vicende personali.
I due imprenditori non hanno avuto remore a presentarsi come relatori per una scuola politica “non bisogna avere soggezione di rivolgersi al mondo della politica – ha osservato Bernardi – anche se oggi è più difficile perché i corpi intermedi sembra non abbiano più la stessa considerazione di un tempo. Compito della politica a mio avviso è farli rinascere”.

CANALIS “TESORETTO OLIMPICO: PRIORITÀ AI COMUNI DI MONTAGNA”

Valli olimpicheIl prossimo 14 marzo in sede di Consiglio metropolitano si discuterà la mozione a firma Canalis-Carena con cui si richiedere di destinare i fondi del “Tesoretto Olimpico” ai territori di montagna. Pubblichiamo un intervento della Consigliere metropolitana Monica Canalis in tema

Torino è una delle poche città di medie dimensioni del mondo ad aver ospitato i giochi olimpici invernali, per via della sua originalissima orografia che la incunea in mezzo a uno splendido teatro montuoso naturale. Il grande risultato delle Olimpiadi 2006 è stato possibile grazie al connubio tra città e montagna, all’alleanza tra aree fortemente antropizzate e aree a vocazione naturalistica, alla sinergia tra centro e periferia, dove la periferia è rappresentata dalla montagna. Quell’evento è stato un’indiscussa vetrina sportiva, turistica e commerciale per la nostra provincia, oltre a costituire una storica occasione di rilancio anche psicologico per un territorio in crisi.

IMPARARE IL LAVORO: VERSO UNA RETE TERRITORIALE TRA IMPRESE, SCUOLE E FAMIGLIE

Alternanza scuola lavoro Villa TabussoDAI Impresa organizza il primo tavolo sull’alternanza scuola-lavoro

Un territorio che cerca di accogliere, unendo forze e competenze la sfida dell’Alternanza scuola-lavoro. Ieri, giovedì 8 marzo, a partire dalle ore 17.30 si è svolto a Rubiana il primo tavolo in tema promosso dal Gruppo DAI Impresa. Nella suggestiva cornice della villa liberty appartenuta al celebre pittore Francesco Tabusso, si sono incontrati i rappresentanti – dirigenti e delegati – degli Istituti scolastici, gli imprenditori e i referenti degli Enti territoriali, delle Associazioni e delle Unioni di Comuni di buona parte della Cintura Ovest di Torino. L’iniziativa, patrocinata da DAI Impresa insieme ad A.Ge. Piemonte e a Echos Communication che ne ha curato la logistica, è stata realizzata, secondo le intenzioni degli organizzatori, con lo scopo di creare un primo contatto, mediante confronto diretto, tra il mondo dell’Istruzione e quello dell’Imprenditoria.

LA DIGITALIZZAZIONE CREERÁ NUOVI POSTI DI LAVORO?

digitalizzazioneL'ultimo rapporto della Commissione europea conferma quanto rilevato lo scorso anno: l'Italia è tra i Paesi meno digitalizzati dell'UE.

Secondo il Digital Economy and Society Index 2017– ovvero l’indice che valuta lo stato di avanzamento dei Paesi dell’UE verso un’economia e una società digitali –, l’Italia è tra gli Stati meno sviluppati digitalmente: siamo al 25esimo posto su 28. Il report rivela che siamo al di sotto della media europea in tutti gli indicatori, anche se per quanto riguarda l'utilizzo delle tecnologie digitali da parte delle imprese e l'erogazione di servizi pubblici on-line, il nostro Paese si avvicina alla media UE.

Molti imprenditori italiani, coinvolti in un’indagine Manpower Group, stimano invece un incremento dei posti di lavoro compreso tra il 31 e il 40%. Oltre il 90% degli intervistati sostiene che la propria impresa avrà un impatto inevitabile con la “quarta rivoluzione industriale” nei prossimi due anni e con tutto ciò che ne consegue.

IL DESIGN NEL MONDO PARLA ITALIANO

Italian Design day minSu 100 miliardi di fatturato del settore design a livello globale - circa 32 miliardi - è made in Italy. Ora il bel paese ha deciso di celebrare in oltre 100 città in tutto il mondo la prima giornata del design italiano.

Il 2 marzo a Roma alla Farnesina - dove sono state esposti oltre 30 oggetti di design, con Ferrari, Vespa, Fiat 500 di oggi e del passato - si è alzato ufficialmente il sipario su questo evento voluto dal ministero degli Esteri con il ministero dei Beni culturali e la Triennale di Milano, e organizzato con il Salone del Mobile, l’associazione per il disegno industriale e l’Agenzia Ice. «Oggi celebriamo il talento italiano che vogliamo rivendicare, rilanciare e promuovere perché l’Italia è la superpotenza della bellezza e del gusto», ha spiegato in apertura il ministro degli Esteri Angelino Alfano.

Per l’occasione un centinaio di ambasciatori (designer, imprenditori, giornalisti, docenti e critici) provenienti da New York, Shanghai, Nuova Dheli e Berlino hanno raccontato il nostro design attraverso conferenze, mostre e altre iniziative, incontrando anche gli artigiani e le realtà creative locali per elaborare iniziative comuni. 

DAI FUNZIONA!

Dicono di Noi

Rassegna degli articoli di stampa dedicati al DAI

Consulta Tutti

In gruppo, l'unione fa la forza


Il DAI (acronimo di Dignità Azione Italia) è un gruppo sorto spontaneamente, nel 2013, su iniziativa del compianto Gianfranco Scarpa e di alcuni imprenditori. Sin da subito, si è strutturato per essere un’organizzazione capace di creare una concreta solidarietà nel campo del lavoro, favorendo la nascita di collaborazioni in grado d’incrementare le possibilità di business e di sviluppare nuove prospettive.

L’obiettivo è quello di “fare sistema”, agendo sia come un Gruppo di Acquisto Solidale, sia come un influente Gruppo d’opinione.
Dalla fondazione, il Gruppo ha incrementato gli affiliati, il raggio d’azione e i territori in cui è presente.

Il DAI sviluppa la propria azione attraverso Workshop periodici, Gruppi Territoriali e Seminari. È dotato di un Comitato Scientifico. Ha in “2006più Magazine”, edito da Echos Group, la propria “voce”. Informa anche attraverso la e-newsletter periodica “Dai News”.

Il Gruppo è aperto a nuovi ingressi

Richiedi Informazioni

Newsletter

Contattaci

info@daiimpresa.it

Via Avigliana,9 - Avigliana (TO)

342.979.36.73